Dott.
 Tripodina Antonio

Endocrinologia
Cardiologa
Obesità
Diabete
Dislipidemia
Malattie della Tiroide

 



 

Dott. Tripodina Antonio
 

Medico Chirurgo iscritto all' Albo dei Medici e Chirurghi e Odontoiatri di Torino   - n. 6616

SPECIALIZZAZIONI
Specialista in ENDOCRINOLOGIA e MALATTIE METABOLICHE  (con particolare riguardo fisiopatologico e clinico alla obesitàall’OBESITA’ e al SOVRAPPESO, al DIABETE MELLITO  e  alle DISLIPIDEMIE).
Specialista   in CARDIOLOGIA (con particolare riguardo all’Aerosclerosi , diretta conseguenza delle alterazioni metaboliche succitate e principale causa di morbilità e di mortalità, coinvolgendo organi vitali  quali cuore, cervello, reni.
Specialista in Oncologia Clinica (con particolare riguardo alle strategie preventive verso i  fattori promotori di neoplasia, fra i quali un ruolo preminente hanno le abitudini alimentari  non corrette).

 

DOVE VISITA   

Orario Visite Telefono Mappa

TORINO

Studio
Via Berthollet 26/b 
(angolo via Madama Cristina)

           

Martedi dalle ore 15,30 alle ore 18 ;
Mercoledi dalle ore 9,30 alle ore 18,30 
Tel.  011/655036
Tel.  011/6508388
Cell. 3387670967

TORINO

Studio
Via Legnano 23
C/C CIDIMU (zona Crocetta)

Lunedi dalle ore 9 alle ore 12 ;
Mercoledi dalle ore 15 alle ore 17
Tel.  011-5616111

 

 

CURRICULUM
 

Il dottor Antonio Tripodina In qualità di Ricercatore Universitario dell’Università di Torino  ha operato per lunghi periodi presso i reparti di Endocrinologia, Cardiologia ed Oncologia della Clinica Medica dell’Università di Torino, acquisendo la Specializzazione, oltre che Endocrinologia, in Cardiologia e in Oncologia Clinica,  nonché  l’Idoneità a Primario in endocrinologia.

L’interesse culturale e operativo in diversi campi della Medicina, tra loro strettamente connessi,  riflette la sua costante ricerca di una visione olistica,“a tutto tondo”, dell’Uomo nella sua unicità e nella sua complessità fisiopatologica.

Da alcuni  anni si vanno chiarendo come i due maggiori sistemi che sono alla base del benessere di ogni individuo, quello endocrino e quello cardiovascolare,   sono fra loro intimamente connessi e in buona parte complementari, tanto che, praticamente,  non vi è un’alterazione  dell’uno che non si rifletta sull’altro.

La visione dell’Uomo nella sua totalità, è esaltata da  una nuova branca della medicina estremamente affascinante ed in piena evoluzione, la
Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia (termine complicatissimo doverosamente abbreviato in PNEI), che si interessa delle complesse interazioni fra i tre
grandi <<sistemi omeostatici>>, cioè  quelli che regolano la risposta dell’organismo agli stimoli esterni ( il nervoso, l’endocrino e l’immunitario), non
più considerati fra loro separati, ma costituenti un unico <<megasistema>>. 

Il dottor Tripodina  è in pieno accordo con la migliore letteratura scientifica, che molte dei maggiori mali che affliggono l’Umanità (cardiovascolari, metabolici, tumorali)  non sono eventi ineluttabili e predeterminati su cui nulla può la volontà umana, ma sono innescati e sostenuti dai nostri comportamenti non corretti e da situazioni ambientali da noi stessi determinati, che possono essere prevenuti, o molto attenuati nello loro manifestazioni cliniche,  grazie all’adozione di stili di vita corretti. Questo fondamentale concetto ha da sempre ispirato l’opera il dottor Tripodina, sia nella sua pratica clinica, sia nella sua attività di  pubblicista, attraverso i suoi numerosissimi articoli comparsi negli ultimi decenni su Tuttoscienze, l’inserto scientifico de La Stampa di Torino (e su altri periodici) e recentemente attraverso la pubblicazione di un libro, “Una Mela al Giorno”, opera definita prezioso “libro di servizio”, per il modo semplice ma rigorosamente scientifico con cui si consiglia come evitare patologie serie mediante la tutela preventiva della salute, dalla nascita fino all’età più tarda, con un giovamento globale del benessere, della forma fisica e della bellezza..

Questa premessa per dire che anche la nell’espletamento della DIETOLOGIA, figlia dell’Endocrinologia, è necessaria una visione larga e profonda, affinchè il trattamento che si decide di intraprendere  consideri  l’individuo nella sua   unicità e complessità..


-
Già  Ricercatore Universitario.
- Pubblicista, autore di numerosi articoli comparsi su "Tuttoscienze", inserto scientifico de La Stampa di Torino.
- Socio della Società Italiana di Endocrinologia (SIE)
- Socio della Società  Italiana di Diabetologia (SID).

 

QR-Code

Memorizza le informazioni
del Dott. Tripodina
sul tuo smartphone

 

 

 


Consiglia il Dottore
 ad un amico

 

ALTRE INFORMAZIONI

Le patologie di pertinenza metaboliche  trattate dal dottor Tripodina comprendono, oltre alla Obesità e al Sovrappeso,  le varie malattie della tiroide e di tutte le altre ghiandole endocrine; dell’Ipofisi (Prolattinomi); delle Paratiroidi (Iperparatiroidismo primario e secondario, Osteoporosi); dei Surreni (Feocromocitoma, Iperaldosteronismo, Incidentalomi, Irsutismi); delle Ovaie (Alterazioni mestruali, Ovaio policistico, Menopausa); dei Testicoli (Ipogonadismo, Criptorchidismo, Deficit della funzione sessuale, Ginecomastia, Andropausa).

Le alterazioni Metaboliche di pertinenza sia endocrinologica che cardiologica  trattate dal dottor Tripodina comprendono  il Diabete mellito,  l’Ipertensione arteriosa, le Iperuricemie, le Dislipidemie (Ipercolesterolemia, Ipertrigliceridemie).                                                

Alla fine della sua carriera Cristian Barnard, il celebre cardiochirurgo sudafricano che per primo al mondo eseguì un trapianto di cuore, disse in una conferenza stampa: “se invece che interessarmi di cardiochirurgia mi fossi interessato di diffondere la prevenzione, invece che salvare alcune centinaia di persone ne avrei salvate centinaia di milioni”.   E’ infatti convinzione consolidata che circa il 90% di malattie cardiovascolari ha la sua origine nei fattori di rischio parzialmente o completamente modificabili: l’obesità, le dislipidemie, il diabete mellito, l’ipertensione arteriosa, il fumo, la vita sedentaria, l’elevato consumo di alcol, le diete alimentari incongrue, l’eccessivo uso di sale, lo stress, l’insoddisfazione sul lavoro e in famiglia, l’inquinamento atmosferico.

Mentre sui fattori di rischio non modificabili (l’età, il sesso e la famigliarità) non vi è, ovviamente,  possibilità di incidere, su quelli modificabili è possibile farlo in maniera significativa.La prima causa di morbilità e di mortalità,  coinvolgendo in modo irreversibile organi vitali quali il cuore (ischemia, infarto, scompenso), il cervello (ictus, demenza), il rene (insufficienza renale cronica, fino alla dialisi) è l’aterosclerosi. E’ sempre più evidente che, nonostante i mirabolanti progressi raggiunti nei mezzi diagnostici e terapeutici in campo cardiologico, medici e chirurgici, la vera battaglia nei confronti dell’aterosclerosi,  delle malattie cardiovascolari da essa dipendenti,  va condotta sul terreno della prevenzione, individuale e di popolazione.

All’inizio del Novecento soltanto una persona su trenta si ammalava di tumore nel corso della vita. Attualmente una persona su tre. I motivi di un simile drammatico aumento sono molteplici, ma si ritiene che un ruolo preminente  (almeno il 30% dei casi) lo svolga l’alimentazione: il tipo di cibo, i metodi di preparazione, la quantità, la qualità, la varietà, la conservazione, la cottura. L’interesse del dottor Tripodina è soprattutto rivolto verso i tumori ormono-dipendenti.

 Anche in questo campo è di fondamentale importanza una incisiva strategia preventiva che comprenda, oltre al miglioramento della dieta quotidiana,  l’abolizione di tutti gli altri  fattori di rischio modificabili, gli stessi già citati a proposito dell’aterosclerosi e delle malattie cardiovascolari.        
 

“Una Mela al Giorno”,  editori Priuli & Verlucca, opera definita, come già detto “libro di servizio”  per il modo semplice, ma rigorosamente scientificoa scientifico con cui si consiglia come evitare patologie serie mediante la tutela preventiva della salute. E noi, per spirito di servizio, ne riportiamo qui sotto alcuni brani.

(Si può avere “on line” questo libro  (Questo libro è ottenibile “on line” cercando su Google “una mela al giorno di Antonio Tripodina)cercando su Google “una mela al giorno di Antonio Tripodina)

 

 Consigli del Dr. Tripodina      cliccare su titoli  per leggere articoli

 

Vegetariani
Obesità
Sostanze diverse
Mega carenze - Calcio
Mediterranea
Pericoli sedentarietà
Complicanza obesità distribuzione
Alimentazione e tumori
Lo smog: in che modo è dannoso
Sviluppo e declino
Il fumo
Ipertensione
L'irsutismo
Acqua
Ferro
I lipidi
Magnesio

Il trattamento dell'obesità
La Cronodietetica
La nutrizione sia la tua medicina
Alle origini della malattia e del benessere

Avere una buona vita
Fatti e misfatti di alcuni ormoni - menopausa
Alimentazione degli sportivi
Ambiente
La sauna
Cuore di donna
Diabete mellito
Arteriosclerosi
I radicali liberi
Lo iodio: elemento perduto
Alcol
Glucidi
Le proteine

 

 

 

Il Dottore comunica :  Vi preghiamo di astenervi dal porre domande che riguardino patologie specifiche e/o prescrizioni terapeutiche,
non essendo deontologicamente corretto dare via e-mail consigli specifici riguardanti la salute di persone a noi sconosciute.

VISITATE ANCHE  

   


“Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il
solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.”